© 2019 immaginarea.com

E-BIKE

E-Bike e cicloturismo, un nuovo modo di viaggiare

Il cicloturismo in bicicletta elettrica ha conosciuto negli ultimi anni un forte impulso e ha finalmente permesso il piacere di viaggiare per città e località turistiche a una fascia di persone che in precedenza non impiegava le due ruote per spostamenti importanti.

Il risultato, che va consolidandosi sempre più velocemente, è quello di un turismo in bici elettrica che condivide molti punti in comune con il cicloturismo di stampo classico ma ha anche differenze specifiche che bisogna tenere in conto quando si progetta una vacanza in e-bike.

Il cicloturismo elettrico è un metodo straordinario e unico per scoprire nuovi luoghi e, rispetto al turismo con bici tradizionale, presenta parecchi vantaggi che lo trasformano in una esperienza unica e alla portata di tutti.

Perché scegliere il turismo in bici elettrica a pedalata assistita?

I motivi, come detto, sono tanti: persino i più forti e preparati ciclisti “tradizionali” rimarranno positivamente colpiti dai vantaggi di una mountain bike elettrica.

Visitare città, mari e monti in sella a una e-bike è, prima di tutto, divertente.

Potrete modulare come meglio vi pare la vostra velocità e l’apporto del motore, per una esperienza molto diversa rispetto al cicloturismo muscolare. Se viaggerete in compagnia non ci saranno più corridori molto veloci che stressano il resto del gruppo o ciclisti un po’ lenti che bloccano il viaggio: potrete correre tutti alla stessa velocità, socializzando e divertendovi.

Su una bici a pedalata assistita la fatica non scompare, ma potrete scegliere voi se e quando fare più attività muscolare, con la sicurezza che in ogni momento potrete aumentare l’assistenza del motore elettrico e continuare il vostro viaggio.

Teniamo a sottolineare che, a seconda delle ebike e delle modalità di assistenza, la fatica si riduce notevolmente rispetto a una pedalata con bici tradizionale ma bisogna pur sempre pedalare: il motore infatti si attiva solo quando le pedivelle girano e forniscono l’impulso al sensore della cadenza.

Fonte: ebike.bicilive.it